Grazie alle importanti iniziative promosse dalla collaborazione tra Ethica Center di Fano e i colleghi Prof. Pierpaolo Alessandro, la Dottoressa Valentina Marchesi e il Dott. Marcantognini Sammy, fondatori di Ethica Project Modena, nella giornata di ieri martedì 6 aprile, è stato possibile organizzare un interessante incontro che ha visto la partecipazione di giovani atleti professionisti.

I protagonisti della giornata sono stati Emanuele Lambertini, atleta presso la Federazione Italiana Scherma, classificato quinto al mondo nella scherma paralimpica, facente parte del corpo della Polizia di Stato e prossimo ai giochi paralimpici di Tokyo 2021; Ludovico Fossali, attuale campione del mondo di arrampicata sportiva e Caporale dell’esercito Italiano, anche lui in fase di preparazione in vista delle olimpiadi di Tokyo 2021; Alex Bernardi, pilota di SBK; Davide Ricci, atleta di Judo; Federico Alessandro, atleta di Pentathlon facente parte della Nazionale Assoluta, che ha conseguito importanti risultati a livello Nazionale ed Europeo, fra cui, nel 2019, la vittoria al Campionato Europeo Under 19 a Kaunas in staffetta maschile, medaglia d’argento al Campionato Italiano Junior Under 21 e Under 19 e di bronzo al Campionato Italiano Under 21 nel 2020;

La giornata si è svolta nella base operativa di Ethica a Fano, dove gli atleti sono stati accompagnati dalla Dottoressa Carlotta Piergiovanni, collega e collaboratrice di Ethica Project Modena.

L’incontro che è stato condotto da Sammy Marcantognini, direttore di Ethica Center, è stato suddiviso in due momenti fondamentali. La mattinata è stata dedicata ad un gioco di squadre che ha visto gli atleti impegnati in una sfida creativa finalizzata alla realizzazione di un prodotto rispondente a determinati requisiti.

Il pomeriggio è invece stato dedicato allo svolgimento di un allenamento atletico-attentivo, che ha previsto esercizi pratici accompagnati da esercizi cognitivi volti ad allenare l’intelligenza agonistica e la capacità di auto-gestione in situazioni emotivamente stressanti.

I feedback finali hanno permesso l’apertura di una proficua discussione dalla quale sono emerse potenzialità, risorse e criticità dei singoli atleti su cui il Dottor Sammy Marcantognini ha invitato a riflettere al fine di sviluppare una strategia individuale da applicare in modo funzionale alla situazione di gara.